Archivi del mese: dicembre 2010

Harold e maude

01

Annunci

Cipolle caramellate a palermo

01

Burp..

01

Era mandorla e pistacchio

01

Palermo

01

Inverno

 

L’inverno ha i suoi sapori. Ho provato a raccoglierli in un piatto: Soufflè di cardi con acciuga, soufflè di tapinambour con funghi, uovo in camicia con crema al tartufo, nocciole tostate.

Per il soufflè di Cardi:

Bollire i cardi per un’ora in acqua con una aggiunta di un cucchiaio di olio e un cucchiaio di farina (o in alternativa un bicchiere di latte). Scolarli bene e frullarli con un pizzico di sale e di pepe. Battere 3 uova, aggiungere un po’ di sale e incorporare la purea di cardi continuando a sbattere con una frusta.
Distribuire il composto nei pirottini di alluminio unti e cosparsi di farina di semola e cuocere in forno a 180 gradi per 20 minuti. Controllare la cottura con uno stuzzicadenti.

Per il soufflè di Tapinambour:

Saltare in padella con un filo d’olio i tapinambour, coprirli con acqua, abbassare la fiamma e lasciar asciugare. Frullarli con un pizzico di sale e di pepe. Battere 3 uova, aggiungere un po’ di sale e incorporare la purea di tapinambour continuando a sbattere con una frusta.
Distribuire il composto nei pirottini di alluminio unti e cosparsi di farina di semola e cuocere in forno a 180 gradi per 20 minuti. Controllare la cottura con uno stuzzicadenti.

Per i funghi:

Tagliarli a pezzetti molto piccoli, saltarli in padella con uno spicchio d’aglio e un ciuffetto di prezzemolo tritato finissimo.

Presentazione

Sul soufflè di cardi porre una o due acciughe sott’olio oppure una salsa ottenuta semplicemente frullando le acciughe.
Sul soufflè di tapinambour stendere uno strato laterale di funghi.
Preparare delle uova in camicia. Nappare le uova con un cucchiaio di salsa al tartufo, o se siete ricchi con una bella spolverata di tartufo.
Sul fondo del piatto spargere una granella di nocciole tostate.

In questa esecuzione non lo ho fatto, ma secondo me ci starebbe bene qualche goccia di crema di pomodorini secchi.

Mah..

01