Archivi del mese: luglio 2008

Pasta corta "tirata"

Non è un sistema per allungare i rigatoni, ma un modo di cottura (peraltro non originale). Oggi mi è venuta particolarmente bene.

Tritate molto fine una carota, una cipolla (rossa è meglio) e un gambo di sedano. Rosolateli in una padella larga. Quando cominciano ad appassire unite mezzo bicchiere di vino rosso ed abbassate la fiamma, lasciando consumare.
Intanto scaldate un pò di brodo (per le quantità ovviamente arrangiatevi…), anche di dado.
Preparate un trito di erbette aromatiche. Io ci ho messo: una foglia grande di salvia, un rametto di rosmarino, un rametto di timo, un rametto di origano, tre foglie di basilico e qualche foglia di erba limonina (ci sta benissimo), un pezzetto di aglio.
Buttate la pasta nella padella delle verdurine e rosolatela come se fosse un risotto.
Aggiungete un pò alla volta il brodo continuando a mescolare per garantire una cottura uniforme.
A cottura quasi ultimata aggiungete il trito aromatico, due generose manciate di parmigiano. Io ho aggiunto anche due cucchiai di pesto. Se non ne avete a portata di mano aumentate la quantità di basilico nel trito aromatico.